Il travagliatore s’è fatto riprendere con un rotolo di carta igienica con il volto di Renzi

Non credo che faccia satira un direttore di giornale che si fa riprendere con un rotolo di carta igienica con la faccia di un ex presidente del Consiglio e attuale senatore eletto in un collegio uninominale grazie al voto maggioritario dei cittadini. E’ successo giorni fa a Tagadà su La7, il programma pomeridiano condotto ogni giorni da Tiziana Panella: sul rotolo c’era scritto anche “Attenzione puzza di m…a“. Insomma, una trovata decisamente pesante, soprattutto da mostrare a migliaia di telespettatori.

Questo non è giornalismo, non è satira. E’ semplicemente spregio per un proprio simile. Qualunque cosa abbia fatto Renzi contro Travaglio, questa sua reazione, che si accompagna a continui e ripetuti attacchi sul suo giornale, sa di piccineria, asilo infantile, cortile di palazzo, corte dei miracoli.

Giustamente è intervenuto Enrico Mentana, responsabile dei Notiziari de La7, per stigmatizzare l’accaduto: “Credo che nessuno di noi, Travaglio compreso, avrebbe piacere essere ritratto così“.

L’ex premier Renzi, a sua volta, ha annunciato una nuova azione legale contro il direttore del Fatto Quotidiano (ne ha già vinte diverse) e ha aggiunto: «Il 22 febbraio faccio una piccola diretta Facebook e farò l’elenco di tutti quelli che querelo e a cui chiedo un sacco di soldi di risarcimento, a cominciare da un direttore di un quotidiano che è andato in televisione con la mia faccia sulla carta igienica: pagheranno caro e pagheranno tutto», ha detto Renzi, sommerso dagli applausi della sala: «Vi garantisco che metteremo l’elenco dei risarcimenti online».

Sul fatto quotidiano si difendono dicendo che quei rotoli sono in vendita con la faccia anche di Salvini, Berlusconi, e altri. A parte il discutibile buon gusto di acquistarli, nessuno si preoccupa di mostrarli durante una ripresa televisiva. Semmai li usa con discrezione e soddisfazione personale. Ma questo non è nelle corde di Travaglio. Evidentemente a lui piace ornare la sua libreria di carta igienica. De gustibus.