I cittadini respirano.

L’altro ieri

L’altro ieri lo spreadtra Btp e Bund ha aperto a 169 punti base e poi ha continuato in discesa durante la mattinata, chiudendo la giornata a quota 158. Chiusura in rialzo, invece, per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,61% a 21.451 punti. Bankitalia ha fatto sapere che ad agosto il calo dello spread e la conseguente discesa dei rendimenti dei titoli di Stato ha fatto scendere ancora il Rendistato, ovvero il tasso medio dei titoli pubblici a reddito fisso, che si attesta all’1,003%. A luglio il valore era pari all’1,152% mentre a febbraio aveva superato – dopo diversi anni – il 2%. Grazie al miglioramento dello spread “gli interessi sui titoli di Stato presentano una diminuzione di circa 800 milioni”,

Ieri

La nascita del nuovo governo Pd-M5S diffonde fiducia sui mercati. Dopo l’esito della consultazione sulla piattaforma Rousseau, che ha dato il via libera all’alleanza per un esecutivo giallo-rosso, lo spread tra Btp e Bund apre a 150 punti base, dai 158 della chiusura dell’altro ieri, con un tasso di interesse sul decennale italiano che aggiorna il minimo storico allo 0,82%. E c’è anche l’avvio di seduta positivo per Piazza Affari. Nel giorno decisivo per la nascita del nuovo governo M5S-Pd, l’indice Ftse Mib segna un rialzo dell′1,24% a 21.668 punti.